19
February
12 :47 PM / Blog /

CLRP COMBINED LASER REJUVENATION PROTOCOL
Da più di un anno ho messo in pratica una metodica di ringiovanimento del volto che combina diverse tecnologie e cosmeceutici. Il fotoringiovanimento con IPL è ormai pratica assodata e dall’efficacia inequivocabile ma, a mio parere, non riusciva ad ottenere, a volte, un risultato veramente notevole. Ho quindi pensato di abbinare ai trattamenti con IPL quelli con un laser Q-switched e quelli con un laser Nd-YAG ad impulso lungo. Il razionale scientifico alla base di questo protocollo è quello di sfruttare, mediante l’IPL, i segni dell’invecchiamento cutaneo (macchie e capillari) come esche ottiche. L’uso di appropriati parametri di trattamento permettono che da ognuno di questi segni si diffonda calore ai tessuti circostanti. Si stimola così una importante produzione di nuovo collagene. Il laser Q-switched e quello Nd-YAG ad impulso lungo verranno infine utilizzati per eliminare i vasi sanguigni e le lesioni pigmentate residue. Durante tutto il trattamento sulla pelle deve essere applicato quotidianamente retinolo ed il suo sale linoleato alle massime concentrazioni consentite. In tale modo si fornisce alla pelle uno stimolo anche chimico alla produzione di collagene. Il protocollo di trattamento prevede un minimo di 4 sedute separate l’una dall’altra da almeno 30 giorni ed il disagio che comporta è minimo (il rossore sparisce in meno di 24 ore e possono essere presenti rare crosticine che si staccano autonomamente in qualche giorno). I risultati sono molto buoni ed il trattamento è apprezzato poiché non modifica in alcun modo la vita sociale del paziente.

Call Now Button