Smartlifting

Laserplast
Smartlifting
La bellezza giace negli occhi di chi la contempla

I processi di invecchiamento del volto sono principalmente caratterizzati da un riassorbimento del tessuto adiposo situato al di sotto della cute e da un fotoinvecchiamento della pelle che si manifesta con macchie cutanee, rughe e aspetto grigio-giallastro della pelle (perdita di luminosità). Lo Smartlifting cerca di correggere entrambe questi processi di invecchiamento combinando un intervento di lipofilling ad un resurfacing frazionale ablativo del volto. Con il primo intervento si preleva del grasso da una regione corporea (interno ginocchia, addome, regione trocanterica), lo si centrifuga per eliminare i residui di siero e sangue e quindi lo si impianta mediante cannule di piccole dimensioni dove è necessario. Con il secondo (vedi sezione specifica) si asporta gran parte della superficie cutanea determinandone al contempo una contrazione e stimolando la produzione di nuovo collagene. Nel grasso impiantato sono inoltre presenti numerose cellule staminali e quindi, nell’impianto di grasso, si trasferiscono anche queste cellule. Lo Smartlifting, quindi, determinerà non solo il ripristino dei volumi che si sono ridotti con il passare del tempo mediante il lipofilling e un evidentissimo miglioramento della qualità della pelle mediante il resurfacing frazionale ablativo ma, impiantando cellule staminali, stimolerà un risultato più duraturo. Le cellule staminali, infatti, si trasformeranno nelle cellule che localmente sono più carenti ripristinandone numero e funzione. Il volto non apparirà “tirato” ma solo naturalmente ringiovanito e con volumi ripristinati.

TIPO DI INTERVENTO
Lipofilling + Resurfacing frazionale ablativo
CONSENSO INFORMATO DA FIRMARE
TECNOLOGIE UTILIZZATE
Laser ablativo frazionato ultrapulsato a CO2 per il resurfacing e centrifuga per preparazione del grasso da impiantare
DURATA DI OGNI SEDUTA
 1 – 1,5 ore
NUMERO DI SEDUTE
1 (a volte risulta necessario eseguire un secondo impianto di grasso poiché il suo riassorbimento è assai variabile)
DISTANZA TRA LE SEDUTE
Almeno 3 mesi se un secondo intervento risulta necessario
FORME DI ANESTESIA
Locale + Topica + Sedazione farmacologica
EFFETTI COLLATERALI (ANCHE TEMPORANEI)
Gonfiore e presenza di ecchimosi per qualche giorno dopo l’impianto di grasso. Presenza di crosticine per 5-6 giorni dopo il resurfacing. Gonfiore e minima produzione di siero per 2 giorni dopo il resurfacing
PRECAUZIONI DA SEGUIRE PRIMA DEI TRATTAMENTI
Il paziente non deve essere abbronzato e non deve essersi esposto ai raggi solari o a lampade UV per almeno 30 giorni prima del trattamento. Il paziente deve assumere una terapia antibiotica, antivirale e antimicotica dal giorno prima dell’intervento. Se il paziente è di fototipo scuro deve applicare sul volto per 4 settimane prima del trattamento una preparazione schiarente
PRECAUZIONI DA SEGUIRE DOPO I TRATTAMENTI
Il paziente deve assumere con continuità i farmaci prescritti dal medico, deve applicare ripetutamente sul volto per i primi 5-6 giorni un unguento al fine di far staccare in modo non traumatico le fini crosticine. Il paziente NON deve recarsi volontariamente, nei 2-3 mesi successivi all’intervento, in regioni dove esiste un forte irraggiamento UV e deve comunque applicarsi ripetutamente, per lo stesso periodo, una protezione solare con SPF 50+
  Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.