Laserplast
Poichilodermia di Civatte
La bellezza giace negli occhi di chi la contempla

La Poichilodermia di Civatte (descritta per la prima volta da un dermatologo francese nel 1923) è una condizione cutanea caratterizzata da fini teleangectasie/eritrosi, iper- ipopigmentazione irregolare e atrofia cutanea (riduzione del collagene del derma e elastosi del derma) delle regioni latero-cervicali e del décolleté più frequente nel sesso femminile. E’ da imputarsi ad una cronica esposizione ai raggi UV anche se, talvolta, la costante applicazione di cosmetici e/o profumi può essere, per fotosensibilizzazione, l’elemento patogenetico più importante. Le sorgenti IPL sono in grado di migliorare in modo importante l’aspetto cutaneo poiché sono in grado di colpire sia la componente vascolare che quella pigmentaria di questa affezione. Le sedute seriate con IPL comportano, inoltre, produzione di nuovo collagene e riduzione dell’elastosi dermica. Anche l’utilizzo seriato di un il laser a coloranti (dye) PDL è in grado di portare ad un netto miglioramento dell’aspetto cutaneo.

TIPO DI INTERVENTO
Trattamento Laser
CONSENSO INFORMATO DA FIRMARE
TECNOLOGIE UTILIZZATE
Laser a coloranti (dye) PDL, IPL 4° generazione, IPL 3° generazione, IPL 2° generazione
DURATA DI OGNI SEDUTA
20 minuti circa
NUMERO DI SEDUTE
4 (in media)
DISTANZA TRA LE SEDUTE
30 – 40 giorni
FORME DI ANESTESIA
Nessuna
EFFETTI COLLATERALI (ANCHE TEMPORANEI)
Rossore (qualche ora), qualche fine crosticina dove è maggiore la componente pigmentaria
PRECAUZIONI DA SEGUIRE PRIMA DEI TRATTAMENTI
Non esporsi volontariamente alla luce solare o a lampade UV per 30 giorni prima del trattamento, non assumere antibiotici o tranquillanti, applicare protezione solare 50+ per almeno 15 giorni prima della prima seduta.
PRECAUZIONI DA SEGUIRE DOPO I TRATTAMENTI
Le stesse da eseguirsi prima dei trattamenti