Laserplast
Ringiovanimento cutaneo ablativo del volto
La bellezza giace negli occhi di chi la contempla

L’invecchiamento del volto è caratterizzato da riassorbimento osseo, scivolamento verso il basso e riassorbimento del tessuto adiposo, riassorbimento del collagene della pelle (che comporta presenza di rughe) e presenza di macchie  e fini capillari superficiali. Mentre i volumi e la caduta dei tessuti possono essere corretti mediante chirurgia o utilizzo di fillers e tossina botulinica, oggi l’aspetto più superficiale dell’invecchiamento cutaneo può essere corretto mediante l’utilizzo di un laser ablativo frazionato a CO2. La tecnologia a CO2 ultrapulsata è dotata di 2 manipoli che permettono di trattare sia i danni cutanei superficiali che quelli profondi. Il trattamento comporta l’asportazione degli strati epiteliali più superficiali, la contrazione del derma e una massiccia produzione di nuovo collagene. Il ringiovanimento del volto con laser CO2 frazionato ultrapulsato è oggi considerato il trattamento più efficace per i segni (rughe, lentigo solari e opacità cutanea) dell’invecchiamento del volto.

TIPO DI INTERVENTO
Trattamento Laser
CONSENSO INFORMATO DA FIRMARE
TECNOLOGIE UTILIZZATE
Laser CO2 ultrapulsato frazionato
DURATA DI OGNI SEDUTA
40 minuti circa
NUMERO DI SEDUTE
1
DISTANZA TRA LE SEDUTE
FORME DI ANESTESIA
Crema anestetica + Eventuale sedazione farmacologica
EFFETTI COLLATERALI (ANCHE TEMPORANEI)
Fini crosticine per 5-6 giorni, a seguire eritema diffuso per 13-15 giorni
PRECAUZIONI DA SEGUIRE PRIMA DEI TRATTAMENTI
Il paziente non deve essere abbronzato e non deve essersi esposto ai raggi solari o a lampade UV per almeno 30 giorni prima del trattamento. Il paziente deve assumere una terapia antibiotica, antivirale e antimicotica dal giorno prima dell’intervento. Se il paziente è di fototipo scuro deve applicare sul volto per 4 settimane prima del trattamento una preparazione schiarente
PRECAUZIONI DA SEGUIRE DOPO I TRATTAMENTI
Il paziente deve assumere con continuità i farmaci prescritti dal medico, deve applicare ripetutamente sul volto per i primi 5-6 giorni un unguento al fine di far staccare in modo non traumatico le fini crosticine. Il paziente NON deve recarsi volontariamente, nei 2-3 mesi successivi all’intervento, in regioni dove esiste un forte irraggiamento UV e deve comunque applicarsi ripetutamente, per lo stesso periodo, una protezione solare con SPF 50+